Home |  Portale del Cittadino |  PrivacyCome fare per  | Vai ai Contenuti

Influenza aviaria: abbattimento preventivo a Portomaggiore - 28 agosto 2013


Nella mattinata di oggi, mercoledì 28 agosto 2013, è stata emessa l’ordinanza sindacale n. 63 che prevede il sequestro e l’abbattimento preventivo di circa 65.000 tacchini di un allevamento in località Portoverrara.

Tale misura ha natura cautelativa ed è stata disposta a seguito di una comunicazione della Regione Emilia Romagna, del Servizio Sanitario Regionale e del Servizio Veterinario provinciale dell’Ausl di Ferrara, con il parere positivo del Ministero della Salute e dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie - Padova. I capi non sono infetti, ma considerati sospetti di contaminazione dal virus H7 dell’influenza aviaria.

L’allevamento dista pochi chilometri dai focolai già accertati nei Comuni di Portomaggiore ed Ostellato ed è stata verificata l’esistenza di contatti a rischio con quei siti produttivi. La proprietà ha assicurato piena ed immediata collaborazione nello svolgimento delle procedure previste.

L’abbattimento dei volatili è, si ribadisce, una misura precauzionale all’eventuale diffondersi del virus.

All’abbattimento degli animali seguiranno le procedure di smaltimento (presso un’apposita struttura nel Parmense) e di disinfezione dei locali e dei materiali dell’allevamento; al termine di queste operazioni dovranno trascorrere trenta giorni prima del ripopolamento del sito con altri volatili.

Per ogni aggiornamento è consigliabile consultare il sito del Comune di Portomaggiore, quello dell'Azienda USL di Ferrara (www.ausl.fe.it) e quello della Regione Emilia-Romagna (www.regione.emilia-romagna.it). L'Amministrazione Comunale di Portomaggiore assicura che fornirà informazioni tempestive in merito.

Ecco le risposte alle domande più frequenti fornite dalla Regione aggiornate al 23/08/2013 FAQ