Home |  Portale del Cittadino |  PrivacyCome fare per  | Vai ai Contenuti

Sentiero dei Diritti


Il progetto “ Sentiero dei Diritti dell’infanzia e dell’adolescenza”  è un’iniziativa formativa  tesa a promuovere la conoscenza dei diritti dei minori sanciti dalla Convenzione delle Nazioni Unite del 1989.

Prende spunto dall’articolo 31 della Convenzione  che prevede il diritto delle bambine e dei bambini  al gioco,  al riposo e al divertimento favorendo l’interazione e il dialogo tra minori con differenti abilità e competenze.

Finanziato dal Garante Regionale dell’infanzia, promosso dal Comune di Portomaggiore e sostenuto dall’Assemblea Legislativa dell’Emilia Romagna, il Progetto è stato sviluppato dall’Istituto Comprensivo di Portomaggiore, Capofila della rete scolastica comunale composta dal Nido Comunale, le Scuole dell’infanzia paritarie e statali, la Scuola Primaria, le Scuole Secondarie di I e II grado.

Inserito nel Programma Formativo Inter Istituzionale “Tracciare la rotta educativa della cittadinanza attiva e della partecipazione responsabile” (Anno Scolastico 2013/2014),  il  Progetto ha visto il coinvolgimento attivo di circa 1000 studenti portuensi consapevoli di aver dedicato tutto il loro impegno proprio nell’anno in cui si celebra il 25° della Convenzione internazionale dei diritti dei minori.

D’intesa con il Comune di Portomaggiore è stata individuata un’area verde,  in posizione centrale e di facile accesso "Parco Colombani". Qui  è stato organizzato un percorso di conoscenza  e di promozione dei diritti dei bambini e dei ragazzi per mezzo di pannelli che saranno installati e visibili dalla comunità locale il 17 maggio 2014

 

Ai piccoli cittadini in crescita e agli adulti di riferimento va il plauso per aver  prodotto complessivamente  42  pannelli dedicati agli articoli principali della Convenzione e realizzati con le tecniche espressive più efficaci.

 

 

 

 

Obiettivi del progetto in sintesi

 

  • promuovere la conoscenza dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza fra le persone minori di età, favorendo al contempo la stessa presa di consapevolezza anche fra gli adulti;
  • contribuire alla formazione dei giovani cittadini e favorirne la crescita socio-culturale nella piena e naturale consapevolezza dei loro diritti e dei rispettivi doveri verso se stessi, gli altri, la comunità e l’ambiente;
  • valorizzare il protagonismo di bambini e adolescenti nelle loro diversità  
  • sviluppare la fase progettuale “dal basso” coinvolgendo bambini, ragazzi ed educatori in ogni fase del progetto;
  • favorire una sinergia pubblico - privato nella progettazione, attuazione e successiva gestione del Sentiero;
  • favorire la diffusione di un senso civico che porti alla condivisione, al rispetto e alla cura degli spazi comuni e allo sviluppo di un senso di appartenenza nei confronti della comunità di riferimento.

 

Coinvolgimento di bambini e ragazzi

 

E’ stato adottato un metodo basato sulla partecipazione attiva e l’ascolto. Bambini e ragazzi sono stati considerati  soggetti attivi, competenti e capaci di cogliere gli stimoli presenti nei diversi contesti di vita.

 

17 maggio 2014, alle ore 9, presso il Parco Colombani.

 

 

Pieghevole con programma completo