Home |  Portale del Cittadino |  PrivacyCome fare per  | Vai ai Contenuti

ECCEZIONALI AVVERSITÀ ATMOSFERICHE VERIFICATESI DAL 4 AL 7 FEBBRAIO 2015 - RICOGNIZIONE PER IL FABBISOGNO FINANZIARIO PER INTERVENTI SUL PATRIMONIO ED


AVVISO PUBBLICO

ECCEZIONALI AVVERSITÀ ATMOSFERICHE VERIFICATESI DAL 4 AL 7 FEBBRAIO 2015 - RICOGNIZIONE PER IL FABBISOGNO FINANZIARIO PER INTERVENTI SUL PATRIMONIO EDILIZIO PRIVATO, BENI MOBILI E IMMOBILI, ATTIVITÀ ECONOMICHE E PRODUTTIVE, ATTIVITÀ AGRICOLE E AGROINDUSTRIALI

   

 

Con Ordinanza del Capo del Dipartimento della Protezione Civile OCDPC 232 del 30.3.2015 pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 81 del 08.04.2015 è stato  predisposto un Piano di interventi urgenti a seguito dell’emergenza in oggetto.

 

Per l’espletamento delle attività della suddetta Ordinanza, Direttore dell’Agenzia regionale di Protezione Civile della Regione Emilia Romagna è stato nominato Commissario delegato. Il Commissario delegato ha disciplinato con nota PC-2015-5848 del 13-5-15 le procedure tecnico-amministrative da seguire per la ricognizione dei danni sul patrimonio edilizio privato, beni mobili e immobili, sulle attività economiche e produttive , agricole e agroindustriali, in conseguenza delle eccezionali avversità atmosferiche del 4-7 Febbraio 2015.

 

I soggetti che intendono segnalare i danni subiti al fine di un eventuale finanziamento da parte della Regione Emilia Romagna per il ristoro degli stessi dovranno compilare le seguenti schede, a seconda della tipologia di danno:

 

SCHEDA B_ (ricognizione del fabbisogno per il ripristino del patrimonio edilizio privato, dei beni mobili e dei beni mobili registrati)

 

SCHEDA C (ricognizione dei danni subiti dalle attività economiche e produttive)

 

SCHEDA D (ricognizione dei danni subiti dalle attività agricole e agroindustriali)

 

SI EVIDENZIA che la ricognizione dei danni non costituisce riconoscimento automatico dei finanziamento per il ristoro degli stessi e che solo a seguito della ricognizione e della quantificazione del fabbisogno complessivo, verranno definiti dalla regione Emilia –Romagna con apposito atto successivo, i finanziamenti eventualmente assegnati per il ristoro dei danni subiti.

Le schede debitamente compilate dagli interessati con allegata la fotocopia di un documento di identità valido del dichiarante, devono essere consegnate direttamente al Protocollo o spedite all’indirizzo pec: comune.portomaggiore@legalmail.it

Il termine ultimo per la presentazione al Comune di Portomaggiore è:

 

LUNEDI' 8 GIUGNO 2015

 

Per eventuali informazioni e chiarimenti rivolgersi al Settore Programmazione Territoriale - Ufficio Protezione Civile (0532 323237).

 

                                                                                     Il Dirigente

                                                                  Settore Programmazione Territoriale

                                                                           Ing. Luisa Cesari