Home |  Portale del Cittadino |  PrivacyCome fare per  | Vai ai Contenuti

Contributi per intallazione di allarmi nuovo bando per le famiglie dell'Unione


Per le famiglie residenti nei comuni Argenta, Portomaggiore e Ostellato, sono disponibili i nuovi contributi per complessivi 50.000 destinati ad interventi di sicurezza nelle proprie case: sistemi di allarme, inferriate e porte blindate.

Il nuovo bando pubblicato il 26 maggio, è stata costruito sull’impostazione di quello dello scorso anno che aveva registrato un grande interesse da parte dei cittadini con l’esaurimento di tutti i fondi stanziati. Anche per questa seconda edizione la somma a disposizione sarà di 50 mila euro, a testimonianza dell'impegno diretto e tangibile dell'Unione sul tema delicatissimo della sicurezza. Ma come funzionerà?

Sono ammessi a richiedere i contributi, per un massimo del 50% delle spese ammissibili, gli interventi relativi all’installazione di:

1)       allarmi per sistemi antifurto, con un contributo massimo di 500€; nel caso poi che tali sistemi e le strumentazioni tecniche siano collegati alle Forze dell’Ordine o altro Istituto di Vigilanza la copertura sale a 600€;

2)       inferriate, serrande, porte di sicurezza/blindate o dotazione di sistemi antintrusione per un contributo massimo di € 300.

 

Tra le novità del bando 2016 si segnala che si potrà presentare domanda anche per l’ampliamento di impianti preesistenti, anche se questi siano stati oggetto di contributo anche nel 2015, o di tipologia diversa rispetto quello per il quale si è già fruito del contributo (es. nel 2015 installato allarme, nel 2016 installata inferriata/porta blindata).

Possono accedere al contributo sia i proprietari che gli affittuari residenti nell’immobile oggetto dell’intervento da almeno un anno.

Importante: per accedere al contributo è necessario che l’intervento sia già stata eseguito, pertanto è richiesto che, insieme alla domanda in cui si attesta l’esecuzione dell’intervento, sia presentata anche la fattura quietanzata. Il termine di presentazione è il 31.12.2016.

L’istruttoria e il riconoscimento del contributo saranno curati da Corpo di Polizia Locale dell’Unione Valli e Delizie.

Il criterio di assegnazione del contributo, a fronte di presentazione di domanda in regola, sarà cronologico, in base alla data di presentazione della domanda stessa per interventi eseguiti dal 1° gennaio al 31 dicembre 2016.

Per garantire la possibilità di un equo accesso al contributo, è prevista per ogni Comune una “quota” sul fondo complessivo di 50.000€ pari a: 27.245,00 € per Argenta, 14.910,00 € per Portomaggiore 7.845,00 € per Ostellato.

Tutte le informazioni e la modulistica sono disponibili sul sito dell’Unione Valli e Delizie www.unionevalliedelizie.fe.it, sul sito del Corpo di Polizia Locale e sui siti dei comuni di Argenta, Portomaggiore e Ostellato. È inoltre possibile rivolgersi direttamente agli Urp dei Comuni, alle sedi della Polizia Locale, o telefonando al Comando 0532.330301.

 

Al fine di privilegiare nella formazione della graduatoria le categorie di soggetti che sono particolarmente esposti al rischio e che si trovano in condizioni di minore capacità di difesa, sarà data prevalenza a tre particolari tipologie:

  1. Nucleo familiare residente composto da sola madre e figlio (o figli) di minore età;
  2. Presenza all’interno del nucleo familiare residente di persona con più di 65 anni di età;
  3. Persone che vivono da sole

 

 

L’elenco dei richiedenti ammessi al contributo verrà trasmesso alla ragioneria per la liquidazione entro:

-         il 15 agosto 2016 per le domande presentate entro il 31 luglio 2016;

-         il 15 novembre 2016 per le domande presentate entro il 30 ottobre 2016;

-         il 30 gennaio 2017 per le domande presentate entro il 31 dicembre 2016.

Le domande saranno registrate in ordine cronologico determinato dal protocollo assegnato. Qualora le domande superassero, per ciascun Comune, il plafond assegnato di cui al punto seguente, verranno messe in riserva e oggetto di contribuzione solo se le quote degli altri Comuni non saranno esaurite.