Home |  Portale del Cittadino |  PrivacyCome fare per  | Vai ai Contenuti

Contributi libri di testo scuole secondarie di I e II grado anno scolasstico 2016/17


La Giunta regionale con propria deliberazione n. 1116 del 18 luglio 2016 ha approvato i criteri e le modalità riguardanti la concessione dei contributi per l'acquisto dei libri di testo per gli studenti delle scuole secondarie di I e II grado della regione per l'a.s. 2016/2017.

La Regione, al fine di agevolare le famiglie nella presentazione della domanda per la fornitura gratuita o semigratuita dei libri di testo, ha posticipato al 10 ottobre 2016 (ore 18,00), la scadenza per la presentazione delle istanze, inzialemnte prevista per il 30 settembre 2016.

La richiesta di contributo dovrà essere presentata dall'1 settembre 2016 al 10 ottobre 2016 (ore 18.00) ESCLUSIVAMENTE ON LINE.

Per informazioni relative alle modalità di presentazione della domanda e i criteri per l'erogazione del beneficio da parte del Comune di Portomaggiore leggi:

Avviso pubblico rivolto ai genitori degli studenti residenti a Portomaggiore frequentanti la scuola secondaria di I e II grado

Guida alla compilazione

Requisiti per fare domanda

I destinatari dei contributi sono:

  • gli studenti residenti e frequentanti le scuole nella regione Emilia-Romagna, secondarie di I e II grado, statali, private paritarie e paritarie degli Enti Locali, non statali autorizzate a rilasciare titoli di studio aventi valore legale;
  • studenti frequentanti scuole dell'Emilia-Romagna e residenti in altre Regioni che erogano il beneficio secondo il criterio "della scuola frequentata". In questo caso competente all'erogazione del beneficio è il Comune sul cui territorio si trova la scuola frequentata dallo studente;

che hanno valore ISEE 2016 riferito al nucleo famigliare di appartenenza dello studente pari o inferiore a euro 10.632,94.

Si ricordano le raccomandazioni alle famiglie:

  • attivarsi per il rilascio dell'attestazione ISEE 2016* in quanto viene richiesto il requisito economico (soglia ISEE di 10.632,94 euro);
    *L’ISEE o Indicatore della Situazione Economica Equivalente delle famiglie viene calcolato secondo criteri unificati a livello nazionale e per calcolarlo gratuitamente ci si può: a) rivolgere ai Centri di Assistenza Fiscale (C.A.F.) autorizzati, al Comune di residenza, alle sedi INPS presenti nel territorio; b) collegare al sito INPS – “Servizi on line”, compilare la Dichiarazione Sostitutiva Unica (D.S.U.) on line.
  • conservare la documentazione di spesa relativa all'acquisto dei libri di testo;
  • avere disponibilità di un indirizzo e-mail e di un numero di cellulare nazionale.

Tempi

  • Dal 1 settembre 2016 al 10 ottobre 2016 (ore 18.00) le famiglie potranno fare domanda on line collegandosi al link: https://scuola.er-go.it/
  • Il 17 ottobre 2016 è il termine di conclusione dell'istruttoria da parte delle Scuole;
  • Il 24 ottobre 2016 è il termine di conclusione dell'istruttoria da parte dei Comuni.

Registrazione - Informazioni

Le famiglie fin da ora possono, al link sopra riportato:

  • scaricare la guida, utile a dare tutte le indicazioni per poter effettuare la registrazione al sistema e la richiesta del contributo (quest'ultima consentita solo dal 1 settembre 2016);
  • effettuare la registrazione per essere pronti, dal 1 settembre 2016, ad compilare la richiesta di contributo.

Cosa viene rimborsato

Il beneficio verrà riconosciuto ai destinatari sopra indicati, con l'obiettivo di soddisfare tutte le domande ammissibili, sulla base delle risorse finanziarie disponibili e del numero complessivo delle domande. Il contributo verrà pertanto determinato in proporzione ai costi ammissibili.

Nella domanda si indicherà in autocertificazione la spesa effettivamente sostenuta per l'acquisto dei libri di testo per l'anno scolastico 2016/2017, della quale è necessario conservare la documentazione da esibire a richiesta.

L'importo del beneficio non potrà superare il costo della dotazione dei testi della classe frequentata entro i limiti stabiliti dal Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca con Decreto n. 43/2012 (nelle more dell’emanazione del Decreto relativo all’a.s. 2015/2016) tenendo in considerazione anche quanto stabilito dal DM 781/13 e dalla Nota del MIUR  Prot. n. 3503 del 30/03/2016.

Per maggiori informazioni di rimanda alla pagina dedicata