Home |  Portale del Cittadino |  Privacy  | Vai ai Contenuti

Ordinanza sulla riapertura delle scuole n. 42 del 01.06.2012


Nel pomeriggio di venerdì 6 giugno 2012, il Sindaco di Portomaggiore ha firmato un’ordinanza contingibile ed urgente sulla riapertura delle Scuole del Comune chiuse temporaneamente dopo il terremoto di martedì 29 maggio.

 


L’ordinanza prevede:

1) la sospensione delle attività educative e didattiche per le scuole primarie, secondarie di I° e II° grado del Comune di Portomaggiore dal 04 giugno 2012 al 09 giugno 2012 compreso, ad eccezione delle classi terminali delle scuole secondarie di I° e II° grado (classi terze delle scuole Secondarie di I grado, classi quinte delle Scuole Secondarie di II grado e classi terze degli Istituti Professionali) per le quali le attività riprenderanno regolarmente il 04/06/2012;

2) la ripresa delle attività educative e didattiche a partire dal giorno 04/06/2012 e fino al termine dell’anno scolastico, per il Nido d’Infanzia comunale e le Scuole d’infanzia statali del territorio comunale;

3) che per le scuole paritarie ed i servizi educativi privati sia consentita la ripresa delle attività educativa e didattica, una volta in possesso di certificazione di tecnico abilitato, che ne attesti la agibilità ed escluda la presenza di eventuali rischi o pericoli per i minori e gli operatori coinvolti.

La sospensione delle attività didattiche per le scuole statali primarie, medie e superiori di secondo grado fino al 9 giugno è stata concordata a livello provinciale da tutti i Sindaci. Sempre a livello provinciale è stato concordato che dal 4 giugno la sospensione delle attività didattiche non riguarderà le classi terze delle scuole medie di primo grado, le classi terze dei professionali e le quinte delle secondarie di secondo grado laddove sia stata accertata l’agibilità dei locali.


La misura è stata assunta per favorire, per quanto possibile, il completamento dei programmi da parte degli studenti che devono sostenere gli esami di Stato.

La regolare ripresa dell’attività nel nido comunale e nelle scuole d’infanzia statali (ed è già confermato l’allinearsi a questa posizione dei nidi e delle scuole materne paritarie) è stata decisa per garantire un servizio ed un appoggio concreto alle famiglie di lavoratrici e lavoratori portuensi.

Tutte le strutture sono state verificate e dichiarate agibili, in esse non sono state riscontrate lesioni. Tuttavia l’ordinanza va nella direzione di allinearsi ad una decisione collegiale assunta di comune accordo dai Comuni e dalla Provincia per semplificare il quadro generale, anticipando di qualche giorno soltanto la chiusura dell’anno scolastico per le scuole dell’obbligo. Ogni decisione è stata presa solo in via precauzionale.

Leggi il testo dell'ORDINANZA N. 42 del 01.06.2012