Home |  Portale del Cittadino |  Privacy  | Vai ai Contenuti

Cedole Librarie - Libri di Testo


CEDOLE LIBRARIE PER LA SCUOLA PRIMARIA

Come previsto dalla Legge Regionale per il Diritto allo studio (L.R. l 8 agosto 2001, n. 26), le spese dei libri di testo per gli alunni residenti frequentanti la scuola primaria sono a carico del Comune.

La scuola provvede a consegnare alle famiglie le cedole librarie che vanno presentate in cartolibreria per la fornitura dei testi.


FORNITURA GRATUITA E SEMIGRATUITA DI LIBRI DI TESTO PER SCUOLE SECONDARIE DI PRIMO E SECONDO GRADO

In base all'art. 27 della Legge n. 448 del 23/12/1998, come modificato dal D.P.C.M. n. 226 del 04/07/2000, la Regione per il tramite della Provincia, provvede ad assegnare al Comune finanziamenti per la fornitura gratuita o semigratuita dei libri di testo agli alunni residenti frequentanti le scuole secondarie di primo e secondo grado.

Il beneficio viene erogato alle famiglie richiedenti il cui valore ISEE annuo deve essere inferiore o uguale a quello stabilito dalla Regione, che attualmente è fissato in 10.632,94 Euro.

DOVE RIVOLGERSI

La domanda di contributo deve essere compilata su apposito modulo disponibile presso la scuola frequentata e presso il Service Point di Portoinforma (Piazza Verdi n. 22, Portomaggiore).

Avviso fornitura gratuita o semigratuita libri di testo A.S. 2013/2014

Modulo domanda fornitura libri 2013/2014

L'istanza va inoltrata al Service Point di Portoinforma entro il 12 novembre 2013, termine fissato annualmente dalla Regione, corredata dalla seguente documentazione:

Responsabile procedimento

Il responsabile del procedimento amministrativo è Amanda Benetti dei Servizi Scolastici ed Educativi

e-mail: abenetti@comune.portomaggiore.fe.it

Tel. 0532 323214 - Fax 0532 323312

Autorità con potere sostitutivo in caso d’inerzia del responsabile del procedimento:

Dirigente del Settore Servizi alle Persone –D.ssa Elena Bertarelli – Tel.0532/323011-e-mail gestionepersonale@comune.portomaggiore.fe.it

Autorità con potere sostitutivo in caso d’inerzia del Dirigente:

Segretario Generale – D.ssa Rita Crivellari – Tel 0532/323311- e-mail: rcrivellari@comune.portomaggiore.fe.it

 


Con Determinazione Dirigenziale n. 174 del 12/05/2014 è stato approvato l'ELENCO RICHIEDENTI FORNITURA GRATUTA O SEMOGRATUITA LIBRI DI TESTO A.S. 2013/2014 - IMPORTO LIQUIDATO

Con Determinazione Dirigenziale n. 575 del 21/11/2013 è stato approvato l'ELENCO RICHIEDENTI FORNITURA GRATUITA O SEMIGRATUITA LIBRI DI TESTO A.S. 2013/2014 - ACCOGLIMENTO ISTANZA - IMPORTO RICHIESTO

Per ragioni di privacy, ai sensi dell’art. 26 del Decreto legislativo 14 marzo 2013, n. 33, i beneficiari in elenco sono identificabili mediante il codice numerico attribuito loro  alla consegna dell’istanza.

Per maggiori informazioni rivolgersi al Service Point di Portoinforma o contattare i seguenti numeri telefonici:

Service Point - tel. 0532 323311

Servizi scolastici - tel. 0532 323214


Conclusione procedimento
Il responsabile del procedimento predispone un elenco delle istanze pervenute in tempo utile ed ammissibili, dal quale si evince la spesa sostenuta per alunno e quella complessiva, che viene comunicata alla Provincia nei tempi fissati.

La Provincia emette a favore del Comune un mandato di pagamento del beneficio totale da liquidare agli utenti e conseguentemente il responsabile del procedimento, in base alle indicazioni dell'Amministrazione Provinciale, procede alla stesura della determina di assegnazione dei contribuiti.

- L’atto di accoglimento/non accoglimento dell’istanza, con l’indicazione dell’importo teorico, e il successivo atto di erogazione del beneficio con importo reale, sono consultabili presso l’Albo Pretorio comunale on line (www.comune.portomaggiore.fe.it);

- Gli elenchi dei beneficiari con indicazione dell’importo teorico e dell’importo reale sono consultabili presso:

Inerzia dell’amministrazione

Decorso il termine sopra indicato e, finché l’inerzia dell’amministrazione perdura, entro 1 anno dalla scadenza dello stesso, i soggetti interessati possono ricorrere al competente Tribunale Amministrativo Regionale (TAR) ai sensi dell’art. 21-bis della legge 1034/1971, senza necessità di previa diffida all’amministrazione.

 

 


Ultimo aggiornamento: 23/05/2014, 11:08:16