Pubblicata il 14 maggio 2018 | Notizie

Ricognizione dei fabbisogni a seguito degli eccezionali eventi meteorologici estate 2017

Con la presente si avvisa che la Regione Emilia-Romagna ha attivato la procedura di ricognizione dei fabbisogni finanziari relativi al patrimonio pubblico, privato e alle attività economiche e produttive nonché alle attività agricole e agroindustriali a seguito delle eccezionali avversità atmosferiche verificatesi nei mesi di Giugno, Luglio e Agosto 2017 nel territorio delle province di Ferrara, Ravenna e Forlì-Cesena. OCDPC 511/2018.

A seguito delle eccezionali avversità atmosferiche che hanno interessato il territorio della Regione Emilia-Romagna nel periodo sopra indicato, il Consiglio dei Ministri ha dichiarato lo stato di emergenza  con DELIBERA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 11 dicembre 2017. Successivamente il 7 Marzo 2018 il Capo dipartimento della protezione civile ha emanato l'ordinanza n. 511/2018.

Le ricognizione è finalizzata alla quantificazione del fabbisogno finanziario per il ripristino dei danni subiti dal patrimonio edilizio privato e, fatto salvo quanto previsto dal decreto legislativo 29/03/2014, n. 102, alle attività economiche e produttive nonché alle attività agricole ed agroindustriali.
In analogia con le precedenti ricognizioni, sebbene non prevista dall'Ordinanza  n. 511/18, la ricognizione si estende anche ai beni mobili e mobili registrati privati e alle attività agricole.

Si evidenzia che la ricognizione dei danni, ai sensi dell'Art.10, comma 4, dell'OCDPC n.511/2018, non costituisce riconoscimento automatico dei finanziamenti per il ristoro degli stessi.

La ricognizione del fabbisogno per i danni ai privati, alle attività economiche e produttive, alle aziende agricole e agroindustriali deve essere eseguita tramite la compilazione da parte dei soggetti interessati rispettivamente delle schede B e C:

B “Ricognizione del fabbisogno per il ripristino del patrimonio edilizio privato, beni mobili e immobili registrati”

C “Ricognizione dei danni subiti dalle attività economiche e produttive, attività agricole e agroindustriali”

I soggetti interessati possono presentare al comune territorialmente competente le schede compilate entro il termine perentorio del 31.05.2018 . Si precisa che la ricognizione deve riguardare i soli danni causati dagli eventi in parola e, precisamente ai soli danni provocati dalle eccezionali avversità atmosferiche verificatesi nei mesi di Giugno, Luglio e Agosto 2017 nel territorio del Comune di Portomaggiore.
in allegato:
Allegato 1 OCDPC 511/2018
Allegato 2 Procedure ricognizione
Allegato 3 Scheda B
Allegato 4 Scheda C

Per qualsiasi informazione è possibile contattare l'Ufficio Protezione Civile, ing  Elena Bonora al n. 0532/323237.
Anagrafica dell'Ente
Comune di Portomaggiore
P.zza Umberto I, n. 5
44015 Portomaggiore (Fe)
Tel. 0532 323011 - Fax 0532 323312
C.F. 00292080389 | Partita I.V.A. 00292080389
e-mail: urp@comune.portomaggiore.fe.it
PEC: comune.portomaggiore@legalmail.it
Conto di Tesoreria Comunale
Monte dei Paschi di Siena S.p.A., Filiale di Portomaggiore
Iban: IT 37 B 01030 67320 000001256319
Fatturazione elettronica nome ufficio:
Uff_eFatturaPA - codice univoco: UFJE6L

Accessibilità
Questo sito, interamente gestito con il CMS i-Plug, è accessibile a tutti gli utenti poiché il codice che lo sostiene è compatibile con le direttive del W3C che definisce gli standard di sviluppo per il web: XHTML1.0 - Mobile friendly

Crediti
La gestione di questo sito è a cura della redazione del comune di Portomaggiore

Pubblicato nell'ottobre del 2016
Realizzazione sito Punto Triplo Srl
Area riservata