Pubblicata il 25 novembre 2021 | Notizie

Aperto il bando per l'erogazione di incentivi a sostegno delle imprese dell'Unione Valli e Delizie

È stato approvato con Delibera Giunta Unione n. 65 del 24 novembre e con Determina Unione n.577 del 25 novembre il bando per l'erogazione di incentivi a fondo perduto a sostegno delle imprese danneggiate a causa dell'emergenza sanitaria da Covid-19 nell'anno 2020.

Si tratta di 400.000 euro destinati alle imprese dei Comuni di Argenta, Ostellato e Portomaggiore e che rientrano nelle filiere più colpite dalle misure restrittive attuate per contrastare la pandemia da covid-19: si fa riferimento dunque alle chiusure imposte dalla legge (molta parte della cultura e dello sport, ad esempio) o che di fatto hanno visto cali di fatturato o di redditività importanti in quanto la chiusura per legge di parti della filiera ha determinato crolli verticali nel 2020 dei fatturati (ad esempio, l'abbigliamento, gli ambulanti, il turismo, la ristorazione).

“Mettiamo a disposizione un finanziamento molto importante, 400 mila euro per il sostegno al nostro comparto produttivo. Un bando che prima di tutto vuole seguire un principio di equità, nel senso che si parte da coloro che hanno avuto maggiori danni dall'emergenza Covid-19, a fronte delle chiusure obbligatorie, o perché non hanno potuto esercitare la loro attività poiché facenti parte di una filiera non operativa in periodo di emergenza”, dichiara Andrea Baldini, presidente dell'Unione e assessore alle attività produttive, ripercorrendo il bando, “consapevoli che tutti, purtroppo, hanno dovuto fare i conti con la pandemia, ma alcuni più di altri”.

Sostenere il lavoro: “questa misura si aggiunge a molte altre che in questi mesi abbiamo messo a disposizione nei nostri Comuni per sostenere la comunità a fronte dell'emergenza Covid. Nel caso delle imprese, dopo aver dedicato il nostro fondo alla Tari con sgravi dal 45% al 78%, ora abbiamo ritenuto di dover lavorare in scia con gli importanti interventi regionali. Abbiamo individuato le filiere che oggettivamente sono in maggior difficoltà, scegliendo di non predisporre dei contributi “a pioggia”, che andassero a tutti ma senza fare la differenza a nessuno. Il tessuto imprenditoriale è alla base dello sviluppo del nostro territorio, e per questo auspichiamo che la misura straordinaria che vogliamo assegnare arrivi veramente a chi ne ha necessità. Facciamo molto affidamento sulle associazioni di categoria del territorio per la diffusione, associazioni che con noi hanno condiviso l'impegno nella concertazione del progetto: Ascom Ferrara, CNA Ferrara, Confartigianato Ferrara, Confesercenti Ferrara, Confindustria Emilia centro..

La domanda di contributi è stata predisposta avendo come obiettivo la massima semplicità burocratica e alla massima velocità possibile per l'elaborazione delle graduatorie. I criteri generali richiesti per beneficiare dei fondi sono: avere la sede legale e/o unità locale in uno dei Comuni facenti parte dell'Unione (Argenta, Portomaggiore e Ostellato); iscrizione come azienda attiva alla CCIAA di Ferrara; l'attività deve essere operante alla data di presentazione della domanda; si richiede regolarità contributiva nei confronti di INPS e INAIL (DURC regolare) e non saranno ammissibili regolarizzazioni successive alla presentazione della domanda; l'aver avuto un calo di redditività del 2020 sul 2019 pari al 20% o superiore, oppure l'aver avviato l'attività nel 2020.

Il bando si rivolge alle filiere indicate, dunque anche alle industrie e agli artigiani, e non solo al commercio e ai servizi, con diversa intensità di contributo che oscilla, in abse ai codici ateco da 600 a 4.000 euro, e si riferisce a:
• pubblici esercizi di somministrazione di alimenti e bevande;
• imprese che esercitano l'attività di commercio su aree pubbliche nelle fiere o nei mercati e spettacolo viaggiante;
• filiere che operano nei settori turismo e cultura;
• filiere che operano nel settore sportivo;
• filiere che operano nel settore della moda.

Le domande potranno essere presentate a partire dalle ore 13.00 del giorno 25 Novembre 2021 e fino alle ore 13.00 del giorno 13 Dicembre 2021. Vanno presentate via pec. Ai fini dell'ammissibilità farà fede la data e l'ora di arrivo della domanda.

Il Bando e la modulistica sono reperibili alla sezione Bandi e Gare (NO appalti)
Allegati alla pagina
Bando a sostegno delle imprese causa covid19
Dimensione file: 82 kB [Nuova finestra]
Domanda contributo-editabile a video
Dimensione file: 482 kB [Nuova finestra]
Domanda contributo-per stampa
Dimensione file: 151 kB [Nuova finestra]
Allegato1-dichiarazione fatturato-editabile a video
Dimensione file: 465 kB [Nuova finestra]
Allegato1-dichiarazione fatturato-per stampa
Dimensione file: 141 kB [Nuova finestra]
Anagrafica dell'Ente
Comune di Portomaggiore
P.zza Umberto I, n. 5
44015 Portomaggiore (Fe)
Tel. 0532 323011 - Fax 0532 323312
C.F. 00292080389 | Partita I.V.A. 00292080389
e-mail: urp@comune.portomaggiore.fe.it
PEC: comune.portomaggiore@legalmail.it
Conto di Tesoreria Comunale
Monte dei Paschi di Siena S.p.A., Filiale di Portomaggiore
Iban: IT 37 B 01030 67320 000001256319
Fatturazione elettronica nome ufficio:
Uff_eFatturaPA - codice univoco: UFJE6L

Accessibilità
Questo sito, interamente gestito con il CMS i-Plug, è accessibile a tutti gli utenti poiché il codice che lo sostiene è compatibile con le direttive del W3C che definisce gli standard di sviluppo per il web: XHTML1.0 - Mobile friendly

Crediti
La gestione di questo sito è a cura della redazione del comune di Portomaggiore

Pubblicato nell'ottobre del 2016
Realizzazione sito Punto Triplo Srl
Area riservata